Fontanasanta Manzoni Bianco

Fontanasanta Manzoni Bianco

La collina sovrastante Trento, con i suoi terreni argilloso-calcarei accoglie il Manzoni Bianco e ne fa maturare le uve a fine settembre.
È così che questo incrocio, nato dall’unione del Riesling Renano con il Pinot Bianco, riesce a far esprimere il carattere delle vigne di Fontanasanta.

La sua capacità di evolvere nel tempo richiede pazienza; il Fontanasanta Manzoni Bianco è un vino che saprà raccontarsi dopo almeno due o tre anni dalla vendemmia.


Denominazione: Fontanasanta Manzoni Bianco Vigneti delle Dolomiti IGT
Varietà: Manzoni Bianco
Sito dei vigneti: Fontanasanta, collina di Trento
Superficie dei vigneti: 5 ettari
Suolo: argilloso–calcareo
Fermentazione e affinamento: fermentazione con macerazione su buccia in vasche di cemento e successivo affinamento in botti di acacia per 12 mesi
Produzione annua: 25.000 bottiglie